Ragioniere ma che fa, muori?

Ricordiamo Paolo Villaggio con le (splendide) parole di Carlo Delfino di Varazze...

Quando tra qualche giorno Fantozzi prenderà parte ai suoi funerali, non sarà per lui una novità. Era già salito sul carro funebre alla fine della Coppa Cobram dopo che anche noi, al cinema, eravamo morti dal ridere. Morirà ancora in altre pellicole, sempre resuscitando. Muore però oggi, per la forse definitiva volta, uno dei più grandi ciclisti della storia. Niente e nessuno fu in grado di fermarlo, neppure la perdita della sella mentre saliva “alla bersagliera”.. Non importa se ha condotto una vita sedentaria e dedita alla crapula, non importa se il diabete lo ha consumato inesorabilmente; entra ora a pieno titolo nell'Olimpo del pedale, grazie al suo purtroppo unico, ma immortale, capolavoro agonistico. L’insegnamento serioso della corsa ciclistica di cui sopra è semplice e rettilineo: col doping si vince ma si va anche al camposanto. Ci piace però pensare contemporaneamente alla gioiosa lezione che ci ha lasciato: anche i pantofolai, i pigri , gli indolenti, i sovrappeso e gli atleti virtuali e improvvisati possono salire su una bicicletta e divertirsi.
Ciao, Rag. Ugo Fantozzi...
=======================
Dott. Carlo Delfino, Varazze

 

e l'indimenticabile Coppa Cobram da "Fantozzi contro tutti"

 

 

Il Fantoclub online

Amici sportivi, appassionati del "grande ciclismo"... un cordiale benvenuto in questa edizione INTERNET del "Trofeo Fantozzi News", periodico "clandestino" che viene spedito a tutti i soci e simpatizzanti del Fanto Club, affiliato, a partire dal 2000, al Comitato Provinciale UDACE di Savona.
Per chi non sa di cosa si tratta spieghiamo velocemente. Il "TROFEO FANTOZZI" è una corsa goliardica, giunta quest'anno alla VENTISEI...ESIMA! edizione, riservata a ciclisti improvvisati, sedentari, sovrappeso e sputati dalla fortuna, anche chiamati "merdacce" dagli organizzatori. Dotati di formidabile sense of humour e obbligatoriamente amanti della bella vita!
La classifica viene stilata tenendo conto del tempo effettivo impiegato per completare il percorso, incluse le soste per guasti meccanici, necessità fisiologiche, incontri galanti etc.

Dal tempo finale  si scalano minuti, calcolati in percentuale, secondo precisi parametri che fotografano la situazione personale del ciclista ed elaborati da un mostruoso programma informatico detto "Fanto-Software", che assegna ad ogni concorrente il "coefficiente di sfiga" che si merita...

La cosa vi intriga? Le vostre caratteristiche psicofisiche ben si adattano alla gara? Siete terribilmente sfigati? Allora...

 

 

27 Trofeo Fantozzi

 

Fantocountdown

Puccettoni, ormai ci siamo! Alla 27° Trofeo Fantozzi mancano solo...
Puccettoni, ormai ci siamo! Alla 27° Trofeo Fantozzi mancano solo...
Courtesy of Go Mylo Countdown